SSV TAUFERS – ALABARDA OPICINA: LA PRESENTAZIONE DELLA SFIDA DI SABATO IN VAL DI TURES

Postato il Aggiornato il

3_Fritegotto_Mod

AVVERSARI

L’SSV Taufers con i suoi 25 anni di attività risulta sicuramente la società di riferimento della pallamano nella Val di Tures, ma più in generale di tutto il movimento agonistico dell’area. Per quanto concerne i cenni storici del Taufers, il primo punto di svolta arriva nel 1995 con la prima storica promozione in Serie B interregionale. La scalata dei “Red Dragon” della Val di Tures prosegue con la promozione in Serie A2 nel 1997, ottenuta in virtù del primo posto nel torneo cadetto superando la concorrenza del Cus Venezia e del San Vito al Leguzzano. Gli altoatesini non patiscono questo ulteriore salto di categoria, tanto da chiudere con un eccezionale quarto posto la loro prima esperienza in seconda lega nazionale (stagione 1997/1998). Successivamente la formazione della Val di Tures prenderà parte ai successivi quattro tornei di Serie A2, per poi farvi ritorno solamente nel 2012. Altoatesini che festeggiano il proprio ritorno in A2 con un nono posto che regala ai “dragoni” la salvezza. Da segnalare, invece, l’ottyima seconda piazza ottenuta dagli altoatesini nel 2016 i  seconda divisione nazionale. Piazzamento confermato dal Taufers nella passata stagione, chiusa a quota 38 punti alle spalle dell’Oriago.

SSV TAUFERS : L’ANDAMENTO STAGIONALE

Quinto posto momentaneo in classifica per il Südtiroler SportVerein Taufers. Con i cinque punti di fatturato nelle prime sei giornate di campionato, gli altoatesini al momento accusano un ritardo di 4 punti dal Vigasio capolista. Forbice dovuta anche al rendimento poco concreto fra le mura amiche, con la squadra di Stimac (al momento) solamente a punti con l’Emmeti (21-21). Pareggio casalungo figlio del successo all’esordio sul campo dell’Estense Ferrara per 23-21. Successivamente il Taufers ha dovuto accusare un doppio ko consecutivo negli scontri diretti con Oderzo (26-18 esterno) e Bressanone (21-23 interno). Taufers che però nell’ultimo turno è tornata a sorridere, proprio sul campo nella quale ha festeggiato il primo acuto stagionale: Ferrara. Bacher e compagni hanno infatti avuto la meglio del temibile Ferrara United con il punteggio 26-22, rilanciando di fatto le proprie ambizioni di alta classifica.

SSV TAUFERS: I RISULTATI DALLA 1ª ALLA 6ª GIORNATA

2ª giornata: Estense Ferrara – SSV Taufers 21-23

3ª giornata: SSV Taufers – Emmeti Mestrino Schio 21-21

4ª giornata: Pallamano Oderzo – SSV Taufers 26-18

5ª giornata: SSV Taufers – SSV Brixen 18-21

6ª giornata: HC Ferrara United – SSV Taufers 22-26

Taufers
Fonte: http://www.facebook.com/Pallamano.Oderzo/

SSV TAUFERS IN NUMERI

1

I punti stagionali ottenuti dal Taufers nelle due sfide casalinghe di campionato; gli altoatesini sino ad ora hanno pareggiato contro l’Emmeti e sono stati superati nel derby dal Brixen

19,6

I gol di media concessi dal Taufers nei tre confronti con l’Alabarda Opicina risalenti al torneo di A2 2016-2017

06.05.2017

La data dell’ultima affermazione alla SportHalle di Sand in Taufers per gli altoatesini. La squadra di coach Stimac non esulta davanti al proprio pubblico dal 32-21 inflitto all’Oderzo nell’ultima giornata del campionato scorso di seconda divisione nazionale

ALABARDA OPICINA – SSV TAUFERS : I PRECEDENTI

Esattamente un anno fa il primo dei tre confronti diretti in competizioni ufficiali fra la Pallamano Opicina il Taufers. Il 26 novembre 2016 le due formazioni si affrontavano al PalaCova di Opicina per quel che concerneva la sesta giornata del torneo di Serie A2. Sfida che si è conclusa con il punteggio di 28-19 per la compagine altoatesina. Stessa sorte nel secondo scontro diretto a campi invertiti, con il Taufers vittorioso per 26-20 al termine di una contesa che ha visto i gialloneri combattere ad armi pari per trequarti della stessa. L’ultimo precedente fra giuliani ed altoatesini risale alla penultima giornata del campionato 2016-2017. Incontro che si è concluso sul 20-23 in favore del Taufers; al momento la sfida del 29 aprile scorso risulta quella con il minor distacco fra le due compagini.

26.11.2016: Alabarda Onoranze Fubebri Opicina – SSV Taufers 19-28 (Serie A2)

25.02.2017: SSV Taufers – Alabarda Onoranze Fubebri Opicina 26-20 (Serie A2)

29.04.2017: Alabarda Onoranze Fubebri Opicina – SSV Taufers 20-23 (Serie A2)

3_MarcatoriTotali

GIRONE B SERIE A 2 – IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA 7ª GIORNATA (con designazioni arbitrali)

Programma equamente distribuito nell’arco del fine settimana anche per quel che concerne il settimo turno del girone B di Serie A2. Sarà proprio il match con protagonisti i gialloneri in quel di Campo Tures ad aprire i battenti del turno di campionato. Sempre sabato, invece, andrà in scena il big-match d’alta classifica fra il Vigasio e l’Oderzo (fischio d’inizio alle 19.30). Domenica le restanti gare del programma, nella fattispecie Emmeti Mestrino Schio – Estense Ferrara e Malo – San Vito Marano. Turno di riposo, invece, per Bressanone e Ferrara United.

Di seguito l’elenco delle sfide della settima giornata con annesse designazioni arbitrali:

18.11.17 – ore 18.30: SSV Taufers – Alabarda Onoranze Funebri Opicina (Bazzanella – Stilo)

18.11.17 – ore 19.30: Vigasio – Pallamano Oderzo (Faggin – Trevisan)

19.11.17 – ore 18.00: Emmeti Mestrino Schio – Estense Ferrara (Curci – Rossi)

19.11.17 – ore 18.00: Handball Malo – San Vito Marano (Di Domenico – Fornasier)

GIRONE B SERIE A 2 – LA CLASSIFICA

Classifica_18.11.jpg

 

Annunci

TANTI AUGURI CLAUDIO VARESANO!

Postato il Aggiornato il

CompleannoVaresano

 

Compleanno importante  in casa Pallamano Opicina. Oggi spegne le sue prime 30 candeline il nostro caopitano Claudio Varesano, fresco del raggiungimento del traguardo delle 400 segnature in competizioni ufficiali con la maglia giallonera.

La società e tutto lo staff colgono l’occasione per augurare a Claudio i più sinceri auguri per il 30esimo compleanno!

ALABARDA OPICINA – HANDBALL MALO: LA PAROLA AI NUMERI

Postato il Aggiornato il

OpicinavsMalo_6

2

Quella di sabato contro il Malo è a tutti gli effetti la seconda affermazione casalinga in seconda divisione nazionale dell’Alabarda Opicina. La prima e unica risaliva infatti al 18 febbraio contro la Pallamano Rovereto Vallegarina (Serie A2 2016-2017)

7

Il successo per 24-23 sul Malo di fatto ha interrotto una serie negativa interna di 7 partite

32

Sono in totale 32 i successi in competizioni nazionali dell’Alabarda Opicina, 4 delle quali ottenute in Serie A2

OpicinavsMalo_Benvenuti

4

Il fatturato di rigori parati contro il Malo. Sia Antonio Campagnolo che Gabriele Benvenuti sono riusciti ad intercettare due penalty ciascuno

11

Season high in termini di produzione offensiva nei primi 30′ per l’Alabarda

OpicinavsMalo_Zimbardi

4

I gol messi a segno all’esordio in A2 dall’ala sinistra Luca Zimbardi nel match contro il Malo

50

Con la rete messa a segno sabato, Andrea Fritegotto supera il traguardo delle 50 segnature in A2 con la maglia della Pallamano Opicina

60

Cifra tonda in termini di presenze per Mauro Dandri, alla 60esima apparizione in giallonero

SUDORE, GRINTA E ORGOGLIO: L’ALABARDA RISCHIA MA SUPERA MALO E FESTEGGIA I PRIMI 2 PUNTI STAGIONALI

Postato il

OpicinavsMalo_SitoApertura.jpg

Dopo un pareggio (ottenuto alla prima di campionato) e 3 brucianti battute d’arresto, la sesta giornata in casa Alabarda ha finalmente un sapore dolce. I gialloneri di coach Vlado Hrvatin con orgoglio e sudore sono riusciti a sbloccarsi in campionato battendo un coriaceo Malo (24-23 il risultato finale), reduce la settimana prima dal primo punto stagionale ottenuto nello scontro diretto contro l’Estense Ferrara. Un successo vitale quanto mai sudato quello della Pallamano Opicina. Un successo, quindi, quello ottenuto al PalaCova contro la formazione berica che rompe un lungo digiuno interno che perdurava dallo scorso 18 febbraio (27-21 ai danni della Pallamano Rovereto Vallegarina).

 

La contesa inizia in maniera contratta: solamente cinque le segnature complessive nei primi dieci minuti di gioco. Dopo l’iniziale botta risposta fra Leone e Perengan, a salire in cattedra sono Antanio Campagnolo ed il “deb” Luca Zimbardi . Il primo è superlativo nel respingere i penalty scoccati dal capitano ospite Grotto (minuto 2) e Perengan (9′), mentre il secondo (alla prima assoluta in A2 con la maglia della Pallamano Opicina) sigla due importanti  reti consecutive che regalano coraggio ed il nuovo vantaggio all’Alabarda. Dal 13′ in poi, infatti, l’Alabarda condurrà (tra alti e bassi) nel punteggio sino al termine della contesa. L’azione dei giuliani non si esaurisce, tanto che Dandri e Varesano dalla linea dei sette metri firmano il +3. I vicentini con ordine e abnegazione restano a contatto, senza però impensierire il vantaggio dei padroni di casa. A più ripresa, infatti, l’Alabarda tocca nuovamente il triplo vantaggio peccando però nel riuscire a scappare in maniera definitiva. Si va così all’intervallo sul risultato di 11-9; con il doppio vantaggio giallonero firmato in pallonetto dall’evergreen Sardoc.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ad inizio ripresa l’Opicina innesta subito le marce alte. Ansaloni e  Varesano siglano al minuto 40 il +5 in favore dei locali (15-11). Perengan ed Azzolin accorciano, ma l’Alabarda allunga nuovamente grazie a Zimbardi e Fritegotto. A dodici dal termine è di Van Den Dungen la rete che sembra avvicinare definitivamente l’Alabarda al primo successo stagionale. Il finale, però, riserva grossi colpi di scena. I gialloneri perdono Leone per un cambio irregolare (espulso per somma di esclusioni temporanee), restando così in doppia inferiorità numerica. Una situazione di doppia superiorità numerica che il Malo non riesce però a volgere a suo favore “per colpa” di un sontuoso Gabriele Benvenuti, capace di neutralizzare nel giro di un minuto due tiri dai sette metri. In attacco, poi, Dandri e Ansaloni in rigoroso ordine cronologico ristabiliscono nuovamente le cinque reti di distacco fra le due formazioni. Il Malo ha il merito di non darsi mai per vinto e di onorare sino al termine l’impegno, con coach Murino che decide di alzare la linea difensiva passando al pressing tutto campo. Due reti di Azzolin fanno cadere il gelo sul PalaCova (22-19). Ma non finisce qui. I veneti risalgono ulteriormente la corrente, toccando con Perengan il -1 ad un solo giro di lancette dalla sirena finale. La partita si chiude con il possibile tiro franco del (clamoroso) pareggio che però finisce out.

 

 

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – HANDBALL MALO 24-23 (p.t. 11-9)

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Campagnolo A., Benvenuti, Gaggero, Dandri 2, Zimbardi 4, Fritegotto 1, Ansaloni 4, Sanson, Furlan, De Sanctis, Van Den Dungen 5, Sardoc 1, Varesano 6. All. Hrvatin

HANDBALL MALO: Agosti, Marchioro, Perengan 8, Campagnolo L., Peripolli 1, Rigon, Meneghello 4, Grotto 3, Coccimiglio 1, Fontana, Azzolin 6, Tessarolo. All. Murino

ARBITRI: Rossi – Curci

 

 

VERSO ALABARDA OPICINA – HANDBALL MALO: SPAZIO ALLA PRESENTAZIONE DELLA SFIDA DEL PALACOVA

Postato il

OpicinavsBrixen_11.JPG

AVVERSARI

 

Tra il 1980 e il 1982 nasce ufficialmente l’Handball Malo, una delle società più longeve del panorama pallamanistico dell settore orientale del Veneto. Anno dopo anno il sodalizio vicentino, grazie al proficuo lavoro sul vivaio (sia a livello maschile che femminile), è riuscito a consolidare la propria struttura. Il tutto ottenendo risultati di tutto rispetto, fra cui ben 3 titoli italiani a livello Under. Nel 2008 il Malo si è infatti laureato Campione d’Italia nella categoria Under 14 femminile, titolo bissato nell’estate 2011. Nel 2009, invece, i vicentini hanno festeggiato il prestigioso tricolore Under 18 a livello maschile. Altra data significativa per la società vicentina risulta sicuramente il 2015, anno della storia promozione in Divisione Nazionale Serie A per il team senior maschile. Prima stagione nella massima serie che si è conclusa con la tanto sospirata salvezza. Successivamente, nel 2017, il Malo ha chiuso la stagione al sesto posto del concentramento Nord, aggiudicandosi la palma di “sorpresa dell’anno”. Al momento i vicentini occupano l’ottava piazza sia nella massima serie, che in A2 con la seconda squadra  allenata da coach Murino.

 

 

HANDBALL MALO : L’ANDAMENTO STAGIONALE

 

Un punto nelle prime cinque giornate, questo il ruolino di marcia dell’Handball Malo nel girone B di seconda divisione nazionale. Uno score che al primo impatto può trarre in inganno qualunque osservatore, tanto da meritare un’attenta analisi. La stagione dei veneti è infatti incominciata con due battute d’arresto esterne, intermezzate da un insolito doppio consecutivo turno di riposo. Al debutto i vicentini si sono dovuti infatti arrendere al Vigasio per 31-28; quella del Malo in terra veronese tuttora è di fatto la seconda migliore prova esterna del campionato (solo Oderzo con 30 gol alla seconda giornata in casa dell’Emmeti ha fatto meglio). Successivamente gli uomini di coach Mario Murino sono stati stoppati nel derby dal predetto Emmeti per 25-22. Da segnalare, quindi, come questa doppia battuta d’arresto lontano da casa sia maturata con uno scarto medio di 3 segnature. Nello scorso fine settimana, invece, per i vicentini è arrivata la prima gioia di questo torneo, con il punto conquistato contro l’Estense Ferrara (26-26). In chiusura merita sicuramente una sottolineatura la composizione del giovane roster del Malo. Sono ben 5 infatti gli under che in questa stagione si dividono fra la Divisione Nazionale Serie A (agli ordini dell’ex tecnico federale Ghedin) e la Serie A2, nel dettaglio Riccardo Crosara, Giovanni Cabrini, Patrick Marchioro, Mattia Meneghello e Davide Coccimiglio, con i primi 3 aggregati nell’ultimo impegno della prima squadra sul campo della neopromossa Molteno.

 

HB Malo: i risultati dalla 1ª alla 5ª giornata

1ª giornata: HB Vigasio – HB Malo 31-28

4ª giornata: Emmeti Mestrino Schio – HB Malo 25-22

5ª giornata: HB Malo – Estense Ferrara 26-26

 

malo-serie-A2-maschile-720x445
Fonte: http://www.handballtime.it

 

HANDBALL MALO IN NUMERI

 

 

25

La media gol stagionale del Malo nelle sole gare esterne, frutto dei 28 gol messi a segno nella prima trasferta di Vigasio e dai 22 centri del match di Torri contro l’Emmeti

 

0-2

Lo score del team vicentino lontano da casa in questo inizio di stagione

 

8

Gli uomini guidati da Mario Murino a referto domenica scorsa nel pareggio contro l’Estense Ferrara. Nel dettaglio: Simone Berengan, Peserico, Donnarumma, Meneghello, Grotto, Cabrini (top scorer con 7 centri), Fontana, Azzolin

 

ALABARDA OPICINA – HB MALO: I PRECEDENTI

 

Un solo precedente in quel di Opicina in competizioni ufficiali fra Alabarda ed Malo. L’unico scontro diretto fra gialloneri e i blues vicentini risale al campionato cadetto 2014-2015, più precisamente al 28 marzo 2015, data nella quale andava in scena la terzultima giornata del campionato di B. Sfida vinta nettamente dall’allora Alabarda di coach Roberto Laurini con il punteggio di 29-14.

28.03.2015: Alabarda Onoranze Fubebri Opicina – HB Malo 29-14 (Serie B)

 

Difesa.jpg

 

 

GIRONE B SERIE A 2 – IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA 6ª GIORNATA (con designazioni arbitrali)

 

Programma equamente distribuito nell’arco del fine settimana per quel che concerne il sesto turno di campionato del girone B di Serie A2. Programma che scatterà ufficialmente sabato alle ore 17.00 in quel di Ferrara con la sfida tra Estense e Bressanone. Il sabato agonistico, invece, si chiuderà con lo start del match che vede come protagonista proprio l’Alabarda Opicina contro il Malo. Posticipati a domenica gli incontri San Vito Marano – Vigasio (17.30 l’orario di inizio) e Ferrara United – Taufers (ore 18.00).

 

Di seguito l’elenco delle sfide della sesta giornata con annesse designazioni arbitrali:

Estense Ferrara – SSV Brixen (Zavagli – Paone)

Alabarda Opicina – Handballa Malo (Rossi – Curci)

San Vito Marano – HB Vigasio  (Desina – Rhim)

Alabarda Opicina – Ferrara United  (Faggin – Trevisan)

 

 

GIRONE B SERIE A 2 – LA CLASSIFICA

 

ClassificaA2_Figh

 

 

 

 

FOCUS SUL CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DEL MESE DI NOVEMBRE IN CASA GIALLONERA

Postato il

OpicinavsFerraraUnited.jpg

 

Sarà ancora il PalaCova il protagonista assoluto (anche) del mese di novembre per quel che concerne gli impegni agonistici dell’Alabarda Onoranze Funebri Opicina. Delle tre sfide in programma, ben due si disputeranno in via degli Alpini, a cominciare da quella in programma il prossimo 11 novembre contro Malo.

 

11 novembre – Alabarda Opicina vs Handball Malo

Dopo aver iniziato il mese ai box, complice il turno di riposo forzato imposto dal calendario (i gialloneri sabato sarebbero dovuti scendere in campo in quel di Rovereto prima della rettifica del calendario), l’Alabarda inizierà il proprio novembre agonistico tra le mura amiche andando ad affrontare l’Handball Malo, neopromosso in A2 in virtù della seconda posizione ottenuta nello scorso campionato di Serie B.

 

 

TaufersvsOpicina8

 

18 novembre – Alabarda Opicina @Taufers

Sarà l’Alto Adige, in particolar modo Campo Tures, la seconda meta stagionale dopo San Vito di Leguzzano. I gialloneri il prossimo 18 novembre saranno di scena alla Sporthalle di Sand in Taufers, a sette mesi dalla prima uscita in competizioni ufficiali nello stesso impianto risalente al 25 febbraio 2017.

 

 

 

25 novembre – Alabarda Opicina vs Handball Vigasio

Sarà il match interno con gli scaligeri del Vigasio l’ultima sfida in programma nel mese di novembre per i gialloneri di coach Vlado Hrvatin. Match in programma sabato 25 novembre con il fischio d’inizio fissato per il consueto orario delle 19.30.

NESSUN DOLCETTO PER L’ALABARDA. AL PALACOVA ARRIVA UN ALTRO SCHERZETTO, E’ IL FERRARA UNITED AD ESULTARE!

Postato il Aggiornato il

OpicinavsFerraraUnited_SitoApertura

 

Trick or treat? La risposta in casa Alabarda si è palesata ieri in via degli Alpini. Il Ferrara United, più quadrato e continuo nell’arco dei 60′, è stato infatti bravo a fare un bel scherzetto ai gialloneri, che incassano così la seconda sconfitta consecutiva interna, la terza in stagione. Un ko figlio delle cattive percentuali al tiro, con i gialloneri nella seconda frazione (“sotto fattura”) in grado di iscrivere a referto solo quattro segnature. Per quel che concerne la compagine ferrarese, invece, i neroblù in virtù dei due punti conquistati al PalaCova salgono a quota 5 e si issano in terza posizione nel girone B, alle spalle della Pallamano Oderzo (percorso netto nelle prime 4 uscite) e del Vigasio, prossimo avversario proprio dell’Alabarda.

 

OpicinavsFerraraUnited_Sito2.jpg

 

Inizio di contesa più che favorevole per gli ospiti di coach Ribaudo. Fiorini e Castaldi portano subito il Ferrara United a condurre sul 3-0. Al minuto 6′ l’Alabarda, dopo che coach Hrvatin si vedeva costretto a spendere il primo minuto di sospensione a sua disposizione, trova la prima segnatura di giornata con Fritegotto. Ma i problemi nella metà campo offensiva non si dissolvono, tanto che gli ospiti scappano sul +5 (1-6 al minuto 13). Solamente in questo frangente l’Opicina si scuote, rianimata dagli interventi di Benvenuti tra i pali. La squadra di coach Hrvatin rientra prepotentemente in partita, trascinata dai gol di Varesano e Dandri. Dal 6-1 per gli ospiti, l’Alabarda (con un 7-3 di parziale) si porta infatti a -1: 8-9 il risultato al minuto 27′. Sessanta secondi dopo Dandri in contropiede sigla la rete del pareggio, ma sul ribaltamento di fronte Fiorini porta Ferrara di nuovo avanti. Gli emiliani nelle ultimissime battute della prima frazione avrebbero dai sette metri la palla per il +2, ma Castaldi fallisce. Si va così all’intervallo sul 9-10 a favore de team ferrarese.

 

OpicinavsFerraraUnited_Sito3

 

Nella ripresa l’Alabarda si riscopre di nuovo vulnerabile in attacco, tanto che il fatturato offensivo nel primo quarto d’ora di gioco poggia sulle sole spalle di capitan Varesano. Al quinto minuto della seconda frazione il numero 34 giallonero (appena rientrato dai 2′ di esclusione) sblocca i suoi, portando l’Opicina sul -2 (10-12). Passano quattro minuti e la sesta rete nel match di Varesano permette ai gialloneri di restare ancora in partita (11-14 il parziale). Hristov (minuto 38) porta Ferrara sul +4, ma sul cambio campo Varesano va in rete per il 12-15. Di fatto si tratterà dell’ultimo sussulto della partita dei gialloneri. Successivamente ci proverà Benvenuti a tenere a galla i suoi, intercettando due tiri dai sette metri, scoccati nell’ordine da Sigolo e da Hristov. Troppo poco per fermare l’azione degli emiliani. Il Ferrara United, infatti, grazie alle parate di un convincente Scalabrin e al contributo attivo dei vari Castaldi, Fiorini e Garani (12 gol di fatturato in 3), mette senza patemi in ghiaccio i preziosi 2 punti esterni. Il match termina così sul 13-23 per gli emiliani, con l’Opicina in rete solamente con Fritegotto nell’ultimo (decisivo) quarto d’ora di gioco.

 

 

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – FERRARA UNITED      13-23 (p.t.9-10)

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Benvenuti, Campagnolo A., Gaggero, Dandri 2, Perini, Fritegotto 2, Ansaloni, Ciriello, Coppetti, De Sanctis, Leone 1, Van Den Dungen 1, Romanutti, Varesano 7. All. Hrvatin

HC FERRARA UNITED: Scalabrin, Fiorini 4, Irone, Castaldi 4, Barta, Garani 4,  Brancaleoni A., Pieroni, Tagliati, Sigolo 2, Brancaleoni F., Rosato 2, Hristov  V. 4, Hristov A. 3. All. Ribaudo

ARBITRI: Bernardelle – Di Dio

 

 

ALABARDA OPICINA – HC FERRARA UNITED: LA PRESENTAZIONE DEL MATCH DI DOMANI SERA AL PALACOVA

Postato il

HCFerraraUTD
http://www.facebook.com/ferraraunitedhc/

AVVERSARI

Trascorsi recenti ma di tutto rispetto. Potrebbe essere questo il sunto in meno di 140 caratteri della storia dell’Handball Club Ferrara United, avversaria di domani dell’Alabarda Opicina. Il club emiliano nasce ufficialmente nell’estate 2015 e dopo un solo campionato di rodaggio in Serie B, centra una storica promozione in Serie A2. Categoria nella quale affronterà i cugini prestigiosi dell’Estense. Seppur debuttante, la seconda lega nazionale esalta il Ferrara United. Gli emiliani per tutta la stagione occupano le posizioni di vertice del girone C, chiudendo il campionato in terza posizione, alle spalle di Modena e Secchia Rubiera ma precedendo proprio i già citati cugini dell’Estense.

 

 

HC FERRARA UNITED : L’ANDAMENTO STAGIONALE

Un successo, una sconfitta ed un pareggio: questo l’andamento del Ferrara United nelle prime tre giornate di campionato. Il torneo di A2 2017/2018 degli emiliani è incominciato con il pareggio interno contro l’Emmeti (20-20). Successivamente il club ferrarese ha incassato uno stop per 26-21 sul campo di Bressanone, per poi riscattarmi immediatamente settimana scorsa (tra le mure amiche) contro il San Vito Marano; 21-15 il punteggio che di fatto a consegnato i primi due punti stagionali al Ferrara United. Attualmente gli emiliani occupano la quinta piazza in classifica (a quota 3 punti), alle spalle di Oderzo, Vigasio, Bresanone e Taufers.

 

HC Ferrara United: i risultati dalla 1ª alla 3ª giornata

1ª giornata: HC Ferrara United – Emmeti Mestrino Schio 20-20

2ª giornata: SSV Brixen – HC Ferrara United 26-21

3ª giornata: HC Ferrara United – San Vito Marano 21-15

 

OpicinavsOderzo

 

GIRONE B SERIE A 2 – IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA 4ª GIORNATA (con designazioni arbitrali)

Andrà in scena domani l’intero programma del quarto turno del girone B di Serie A2. Alle 18.30 lo start ufficiale alla quarta giornata con le sfide (in contemporanea) tra Oderzo e Taufers, per distacco big-match di giornata, ed Emmeti Mestrino – Malo. Alle 19, invece, sarà la volta di Bressanone – Vigasio. Ad Opicina – Ferrara United il compito di chiudere i battenti del week-end di gare nel gruppo B della seconda lega nazionale. Rammentiamo, infine, il turno di riposo forzato per Estense Ferrara e San Vito Marano.

 

Di seguito l’elenco delle sfide della quarta giornata con annesse designazioni arbitrali:

Pallamano Oderzo – SSV Taufers (Rossi – Curci)

Emmeti Mestrino / Schio – Handballa Malo (Prandi – Ambrosetti)

SSV Brixen – HB Vigasio  (Stilo – Wieser)

Alabarda Opicina – Ferrara United  (Bernardelle – Di Dio)

ALABARDA OPICINA – PALLAMANO ODERZO: I NUMERI PIU’ IMPORTANTI DELLA SFIDA AGLI OPITERGINI

Postato il

OpicinavsOderzo_SitoAperturaStatistiche.jpg

 

17

I gol messi a segno sabato contro la capolista Oderzo. Per i gialloneri si tratta della peggior prova offensiva in match interni in Serie A2

 

27

Le reti incassate sabato dall’Alabarda contro gli opitergini, il dato più basso fatto registrare negli scontri diretti al PalaCova dal 1 novembre 2014 (31,6 gol subiti di media su una base di tre match)

 

0-6

Oderzo “bestia nera” per eccellenza dell’Alabarda Opicina. Tra Serie A2 e B opitergini sempre a segno nei 6 confronti diretti

 

 

OpicinavsOderzo_Varesano.jpg

 

402

Le reti con la maglia giallonera di Claudio Varesano, primo giocatore della storia della Pallamano Opicina a tagliare il traguardo delle 400 segnature in giallonero

 

60

Cifra tonda in termini di presenza per la nostra ala sinistra dalla più lunga militanza: Michele Ciriello